studiare bioingegneria e bioinformatica: i corsi online e le università

Il matrimonio tra biologia e discipline quali l’informatica o l’ingegneria si è consolidato in modo assolutamente efficace, tanto da aver dato luogo alla nascita di numerosi corsi di laurea mirati alla formazione di esperti che, con il loro bagaglio di conoscenze diventano fondamentali nella ricerca e la produzione biotecnologica.

Rispetto agli altri Paesi ed in particolare agli Stati Uniti,  l’Italia è ancora leggermente indietro in merito a questo tipo di formazione, anche se, negli ultimi anni, abbiamo assistito al cambiamento dell’approccio nei confronti di queste materie da parte degli istituti di ricerca e delle università italiane, che stanno infatti cominciando a comprendere l’importanza della bioingegneria e della bioinformatica nella biologia moderna.

Recentemente sono quindi nati numerosi dipartimenti specializzati all’interno dei centri più all’avanguardia e corsi di laurea e master per formare nuovi esperti del settore. Quasi tutte le facoltà scientifiche delle principali università italiane prevedono oggi corsi di bioingegneria e bioinformatica oltre alla possibilità di iscriversi a dottorati su questi nuovi aspetti della biologia.

Chi si approccia oggi alla bioingegneria o alla bioinformatica ha quindi a disposizione tutti gli strumenti necessari per prepararsi al meglio, dai corsi di laurea specialistica, ai master, alla possibilità di rivolgersi ai molti centri che si occupano di bioinformatica presso i quali svolgere la propria tesi e iniziare a mettere in pratica le nozioni imparate.

L’offerta didattica è quindi vasta e possibile non solo in modo tradizionale ma anche avvalendosi dell’e-learning grazie ai numerosi portali di formazione online messi a disposizione sia dai vari Atenei che dai centri di ricerca. Trattandosi di un settore emergente rispetto agli standard formativi degli altri Paesi è inoltre sempre consigliata un’esperienza all’estero che consenta di crescere molto sia dal punto di vista professionale che da quello personale.

Borse di studio attive in Italia per studiare biotecnologia e agevolazioni creditizie

Sono numerose le università che offrono dei corsi in biotecnologia e che propongono un percorso di studi volto a formare dei professionisti in questo ramo della scienza che si occupa dell’utilizzo di esseri viventi per avere dei beni o dei servizi.

Tra i migliori atenei nel nostro paese per diventare biotecnologi segnaliamo la Milano Bicocca, l’Università di Bologna e quella di Siena.

Come per ogni altro percorso di studi, frequentare biotecnologia comporta determinati costi da dover sostenere, anche dell’ordine di diverse migliaia di euro a seconda della facoltà per cui si opta. Per non far pesare eccessivamente tale costo sul bilancio familiare sono state ideate le borse di studio, somme di denaro concesse ai più meritevoli e che vanno incontro alle necessità economiche di chi si appresta ad iniziare un percorso di studi che si rivelerà affascinante e completo.

Ognuna delle tre università segnalate in precedenza presenta una o più borse di studio vantaggiose pensate per gli studenti che frequentano o frequenteranno questo corso di studi.

Molto interessanti sono anche le borse di studio, del valore di 8.000 € l’una, riservate ai laureati in medicina e chirurgia, in biotecnologia e in scienze biologiche che frequentano uno stage presso la fondazione Humanitas.

Quale alternativa per chi, invece, non riesce ad accedere ad una borsa di studio? I prestiti personali e finalizzati allo studio, come quelli proposti da Italprestonline, sono la miglior soluzione per ottenere oggi una somma di denaro con cui pagarsi gli studi, da restituire in comode rate mensili nel corso di vari mesi o anni, a seconda delle necessità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *